Judo Lab

Il percorso si prefigge di fare conoscere ai bambini dai 5 agli 8/9 anni il mondo delle arti marziali tramite letture, video, fotografie

Laboratorio di Judo ludico - teorico alla sua prima edizione. Il percorso si prefigge di fare conoscere ai bambini dai 5 agli 8/9 anni il mondo delle arti marziali tramite letture, video, fotografie e la successiva creazione manuale di oggetti, vestiti, ambientazioni per poi presentare il tutto ad una mostra pubblica che vedrà l’esposizione dei lavori e l’esibizione dei bambini in pubblico. I materiali usati saranno materiali di riciclo come le stoffe, i cartoncini, quaderni, colori, pastelli, cartapesta, ecc..
La partecipazione è gratuita, Il numero dei partecipanti per gruppo è 15 bambini.
Essendo un progetto mirato alle fasce in difficoltà anche economica potrebbe essere richiesta (in caso di numeri molto al disopra delle 15 unità) la fascia di reddito di appartenenza.

Il Kaishi Judo Romagna con questo laboratorio si prefigge di far avvicinare i bambini che lo frequenteranno al mondo delle arti marziali dove il rispetto, l’educazione e la solidarietà hanno ancora un valore. Il progetto è rivolto a bambini dai 5 agli 8 anni le cui famiglie sono in una momentanea situazione di disagio economico, culturale e verso bambini con carenze cognitive.

 I bambini di varie nazionalità si cimenteranno in tante attività dove saranno i protagonisti assoluti. Leggeranno e ascolteranno brani sulla lontana terra dei Samurai con i loro usi e costumi, svilupperanno manualità e fantasia nel ricreare abiti ed oggetti di cui verranno a conoscenza nei loro racconti. Ognuno metterà al corrente gli altri delle proprie conoscenze ed esperienze. Come avviene durante le lezioni di Judo pratico, giorno dopo giorno si imparano i vocaboli più comuni della lingua giapponese. Il Judo accomuna tutti i judoka del mondo, chiunque conosca il Judo in qualsiasi paese può comunicare in quanto la pratica di questa disciplina avanza di pari passo all’apprendimento dei vocaboli nipponici. Ecco che il divario fra le varie culture e le diverse lingue viene meno.

Questa iniziativa vuole fare conoscere il Judo come lo definiva il suo ideatore: un metodo didattico che si serve dell’educazione del corpo come strumento per aprire mente e cuore, per capire come affrontare la vita, per favorire la conoscenza ed il dialogo fra le persone per sentirsi in armonia con sé stessi e con gli altri. (Cit Jigoro Kano) ecco perché il Judo è particolarmente indicato come disciplina sportiva anche per bambini con Bisogni educativi Speciali. L’inclusione nel gruppo di bimbi di varie età è stato fatto appositamente affinché i più grandi imparino ad occuparsi dei più piccoli guidandoli attraverso questa avventura. Il progetto inizia ad ottobre e terminerà a maggio, con la primavera organizzeremo una mostra espositiva con i lavori fatti durante questi 7 mesi ed una esibizione pratica di Judo dei compagni impegnati in palestra nel progetto “Judo Inclusivo”.

 

Giornate e orari di svolgimento

Da venerdì 18 ottobre 2019 a venerdì 6 dicembre 2019, poi ricomincerà venerdì 11 gennaio 2019 sino al primo venerdì del mese di maggio 2020.

Luogo di svolgimento

AVIS Ravenna, Ravenna

Modalità di svolgimento delle attività

Attività individuale

Attività di gruppo

Attività già avviata / in corso

Soggetto proponente

ASD Kaishi Judo Romagna

Altri soggetti proponenti

ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili) , AVIS (Associazione Volontari Italiana Sangue), AEER (Associazione Epilessia Emilia Romagna), JAPPO, Cittadini del Pianeta, Global Solidarietà, ASRA

Partner istituzionali e/o privati

Comune di Ravenna, Provincia di Ravenna, Regione Emilia Romagna, Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna, CONI, FIJLKAM, CSI.

Soggetti destinatari

Disabilità psichiatrica

Disabilità fisica

Disabilità neuromotoria

Disabilità sensoriale

Disabilità intellettiva

Disturbi dello spettro autistico

Fasce d’età dei soggetti coinvolti

6-14

Attività inclusiva e/o integrata

SiNo

La persona con disabilità può essere inclusa in un gruppo di pari età?

SiNo

Il progetto è rivolto a bambini in età prescolare e scolare (scuola dell’obbligo) che si applicano insieme nel giocare e costruire.

Altre Informazioni

È prevista una quota di partecipazione a carico dell’utente?

SiNo

Altre informazioni utili

La partecipazione è gratuita, viene chiesto all’accompagnatore del bambino di compilare una scheda di accesso con i dati del bambino e al termine è gradita la compilazione di un breve questionario di gradibilità.

Operatori Impiegati

Qualifiche degli operatori coinvolti nello svolgimento delle attività
Operatori Sportivi per la Disabilità Tecnici sportivi di Judo qualificati FIJLKAM/CSI
È prevista una figura competente per la valutazione della richiesta di frequenza e per fornire il sostegno allineato al bisogno rilevato?

SiNo

La persona con disabilità può godere di un percorso specifico individuale se necessario e/o richiesto?

SiNo

Non è da escludere.

  • NETWORK SOCIALE

  • Perchè l'opportunità fa la differenza.
  • Contattaci
Il progetto è finanziato con Delibera 699 del 14/05/2018 emessa dalla Regione Emilia-Romagna che ha previsto l’approvazione di finanziamenti per il sostegno di progetti di rilevanza locale, promossi da organizzazioni di volontariato (ODV) o associazioni di promozione sociale (APS), in base all’Accordo di programma sottoscritto tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e la Regione Emilia-Romagna in data 27/12/2017, ai sensi degli articoli 72 e 73 del D.Lgs. n. 117/2017, Codice del Terzo settore. Gli obiettivi generali del bando riguardano la promozione della salute e del benessere, un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e garantire pari opportunità.